sabato 17 febbraio 2018

Ricetta della mia Pasta "arreganata"


Pasta "arreganata"


Questa volta vi mostro una ricetta che ha accompagnato la mia infanzia e che, tuttora, cucino molto volentieri: la pasta "arreganata", cioè insaporita con l'origano.
Un bel piatto di pasta "arreganata"

Ingredienti (per 4 persone):

350 gr di Bucatini
400 gr di Pomodori pelati
1 spicchio d'Aglio
3 cucchiai di Olio EVO
50 gr di Origano
300 gr di Provola o Fiordilatte
50 gr di Parmigiano reggiano
Balisico q.b.
Sale q.b.

Procedimento:

In un tegame da forno, inserire i pomodori pelati opportunamente frullati (o schiacciati con una forchetta), l'aglio tritato, l'olio, il sale e l'origano. Nel frattempo, portare a bollore dell'abbondante acqua salata e versare i bucatini. Dopodichè, scolare la pasta al dente e riporla nel tegame con il sugo, mescolare e metterla in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti sulla griglia bassa e girarla di tanto in tanto. Nell'attesa, tagliare la provola a dadini ed unirla ai bucatini insieme al parmigiano grattugiato. Mescolare bene e posizionare il tegame sulla griglia alta per il tempo necessario a far sciogliere la provola. Infine, servire a piacere con del basilico fresco o tritato.

La pasta "arreganata" è un piatto semplice e gustoso, che mi ha accompagnata per tutta la vita e che ho deciso di condividere qui con voi. Spero possa darvi le stesse soddisfazioni che ha dato a me.
Buon appetito!






domenica 31 dicembre 2017

Ricetta del mio Pesce spada impanato


Pesce spada impanato

 

Oggi vi prorongo una ricetta per la notte di Capodanno. Si tratta di un modo alternativo di cucinare un pesce molto saporito: il pesce spada.
Un piatto di Pesce spada impanato

Ingredienti (per 4 persone):

4 tranci di Pesce spada
150 gr di Pane grattugiato
60 gr di Mandorle sgusciate
2 Pomodori secchi
1 spicchio di Aglio
1/2 Peperoncino
1 rametto di Prezzemolo
1/2 cucchiaio di OLio EVO
Sale q.b.

Procedimento:

Tritare in un mixer i pomodori secchi, mandorle, aglio, prezzemolo e peperoncino. Unire il composto mottenutomal pane grattugiato, impanare i tranci di pesce spada e posizionarli su un piatto da forno ricoperto di carta oleata. Aggiungere un filo di olio sul pesce ed infornare per circa 20 minuti a 160° in forno preriscaldato. 

Questa ricetta mi ha dato parecchie soddisfazioni. Ho pensato di riproporla stasera per la cena di fine anno. 
Ringrazio tutti voi e vi auguro un felicissimo 2018!
Buon appetito e buon anno!


venerdì 22 dicembre 2017

Ricetta dei miei Cannelloni ripieni di baccalà e patate


Cannelloni ripieni di baccalà e patate

 

Questa volta vi propongo un modo alternativo di cucinare i classici cannelloni. Spero vi piacciano tanto!

I Cannelloni ripieni di baccalà e patate


Ingredienti (per 4 persone):

16 Cannelloni precotti

Ripieno
200 gr di Baccalà ammollato e diliscato
100 gr di Patate lessate
1 spicchio di Aglio
4 cucchiai di Olio EVO
1/2 bicchiere di Vino bianco
Sale q.b.
1 Peperoncino
1 rametto di Prezzemolo

Sugo
400 gr di Pomodori pelati
1/2 Cipolla
3 cucchiai di Olio EVO
Sale q.b.
Basilico q.b.



Procedimento:

Tagliare il baccalà a pezzetti e, insieme all'olio, aglio,
sale e peperoncino tritato, lasciar cuocere per circa 10-12 minuti a fuoco basso, far evaporare con il vino, lasciare asciugare ed unire il prezzemolo sminuzzato. Nel frattempo, lessare le patate, pelarle e schiacciarle con una forchetta. Unire le patate al baccalà, amalgamare ed aggiustare di sale. Una volta raffreddatosi il composto, riempire i cannelloni, inserirli in una teglia da forno bagnata con un filo di olio di oliva. Posizionare i cannelloni uno di fianco all'altro, ricoprire con il sugo semplice precedentemente cotto, mettendo olio, cipolla e sale in un tegame. Lasciar dorare la cipolla ed unire  pomodori frullati. Far cuocere per circa 20 minuti ed aggiungere le foglie di basilico. Una volta versato il sugo sui cannelloni, mettere in forno a 180° per circa 20-30 minuti.

I cannelloni ripieni possono essere preparati anche il giorno prima e conservati in frigo. Solo al momento di infornare, si deve ricoprire con il sugo.
Buon divertimento!

domenica 17 dicembre 2017

Ricetta del mio Albero di Natale rustico


Albero di Natale rustico

 

Il Natale è alle porte e, fra tanti preparativi per la cena, spesso si ha voglia di presentare ai propri commensali qualcosa di nuovo. Questa è la mia "proposta" natalizia.
Un bell'Albero di Natale in versione "rustica"
 
Ingredienti (per 4 persone):

Impasto
400 gr di Farina 00
400 gr di Farina Manitoba
250 ml di Latte
1 cubetto di Lievito
1 cucchiaino di Zucchero
1 cucchiaio di Sale
50 gr di Olio
1 Uovo

Ripieno 
300 gr di Speck
300 gr di Provola o Fiordilatte
300 gr di Melanzane fritte 


Procedimento:

Sciogliere il lievito, lo zucchero ed il burro nel latte riscaldato a 37°. Poi impastare con farina, sale. Formare, quindi, una palla e far lievitare per circa 3 ore, finchè l'impasto non raggiunga il doppio del suo volume. Quando questo sarà lievitato, stendere con il mattarello e dividere in due parti. Prendere un tegame a forma di albero di Natale, imburrarlo e infarinarlo, stendere parte della pasta e versare il ripieno, composto da speck e provola tagliati a pezzetti e le melanzane, precedentemente fritte, sempre a pezzetti. Chiudere il composto con l'altra metà di pasta. Spennellare con uovo e un po' di latte. Cuocere in forno preriscladato a 200° per circa 30 minuti.

Il ripieno può variare a vostro piacimento. Io vi consiglio peperoni, prosciutto cotto e provola.
Buon Natale e buon appetito!

sabato 2 dicembre 2017

Ricetta del mio Involtino tricolore


Involtino tricolore

Oggi, è la volta di una ricetta che mi è molto piaciuta, in a quanto mi ha dato la possibiltà di usare la carne in un modo, come dire, "inusuale".
Un bel piatto di involtino tricolore

Ingredienti (per 4 persone):

4 fettine di Carne di vitello
2 fasci di Friarielli
4 fette di Prosciutto cotto
40 gr di Provola fresca
1 Peperoncino
1 spicchio di Aglio
3 cucchiai di Olio EVO
Farina q.b.
Sale q.b.

Procedimento:

Pulire e lavare i friarielli. In una casseruola, versare 2 cucchiai di olio EVO con uno spicchio d'aglio, sale e peperoncino, lasciar dorare l'aglio ed unire i friarielli. Farli appassire e cuocere per circa 10-12 minuti.
Inserire, su ogni fetta di carne, nel seguente ordine, una fetta di prosciutto cotto, una manciata di friarielli e delle fettine di provola. Avvolgere il tutto ed infarinare. Poggiare gli involtini su una teglia da forno, sulla quale avrete messo della carta oleata, badando di bagnarli prima con un filo d'olio nella parte superiore. Cuocere nella parte centrale del vostro forno preriscaldato a 180° per 10 minuti. Ovviamente, tempo e cottura possono variare in base al tipo di forno.

L'involtrino tricolore è altrettanto buono se, al posto dei friarielli e del prosciutto cotto, usate dello speck e dei peperoni grigliati.
Buon appetito!

domenica 26 novembre 2017

Ricetta del mio Risotto di gamberi e melograno



Risotto di gamberi e melograno

 

E' arrivato finalmente l'inverno. Questa ricetta mi è stata ispirata dai miei ricordi di bambina quando, spesso, assaporavo i melograni che mio zio mi regalava, frutto della sua terra e del suo lavoro.
Un "cuore" di riso con gamberi e melograno

Ingredienti (per 4 persone):

240 gr di Riso Carnaroli 
4 Gamberi medi
1 Melograno 
1 spicchio di Aglio
1/2 Scalogno
1/4 bicchiere di Vino bianco
1 Peperoncino
Olio q.b.
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.

Procedimento:

Preparare 500 ml di brodo con le teste dei gamberi. Contemporaneamente, in una casseruola, mettere aglio tritato con olio, sale, peperoncino e i gamberi puliti, sgusciati e tagliati a pezzetti. Lasciar cuocere per 3-4 minuti. Aggiungere il vino bianco e far evaporare. In un'altra pentola, inserire lo scalogno tritato insieme all'olio, lasciarlo tostare a fuoco lento. Successivamente, unire poco per volta il brodo che avrete, precedentemente, filtrato. Portare a cottura, girando di tanto in tanto. Una volta che questa è quasi ultimata, aggiungere i chicchi di melograno, i gamberi cotti in precedenza ed il loro sugo. Mescolare e portare a cottura definitiva. Lasciar mantecare il tutto per 1-2 minuti, aggiungere del prezzemolo tritato e servire.

Un risultato altrettanto buono si può ottenere se, insieme o al posto dei gamberi, si usano scampi o del pesce spada. Buon appetito!

lunedì 6 novembre 2017

Ricetta del mio Tortino di riso in involucro di melanzane



Tortino di riso in involucro di melanzane


La mia proposta di oggi è una ricetta gustosa e un po' "scenica" che mi ha dato sempre molte soddisfazioni.

Un'immagine  del Tortino di riso


 Ingredienti (per 4 persone):

300 gr di Melanzane lunghe
200 gr di Riso Carnaroli
200 gr di Patate
200 gr di Funghi porcini
150 gr di Fiordilatte
500 ml di Brodo vegetale
1/2 Cipolla piccola
2 spicchi di Aglio
1/2 bicchiere di Vino bianco
1 Peperoncino
Olio q.b.
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.
Rosmarino q.b.

Procedimento:

Lavare, spuntare ed eliminare la buccia dalle melanzane, arrostirle e metterle da parte. In un tegame, versare olio con aglio e prezzemolo tagliati finemente, far rosolare e poi inserire i funghi. Lasciar dorare, unire sale e peperoncino a pezzetti e sfumare con il vino bianco. Cuocere per circa 4 minuti. Nello stesso tempo, lavare, pelare e tagliare a rondelle sottili le patate, rosolarle in un'altra pentola insieme ad olio, aglio tritato, sale e rosmarino. Cuocere per massimo 4/5 minuti a fuoco medio. In un altro tegame, preparare il riso, facendo scaldare prima l'olio e la cipolla e versarlo man mano, mantecando a poco a poco con il brodo caldo, che avrete preparato in precedenza. A cottura ultimata, unire i due composti, inserendo il fiordilatte tagliato a dadini. Amalgamare il tutto e lasciar riposare per qualche minuto. Nel frattempo, prendere 4 stampini del diametro di circa 15 cm e imburrarli, inserire le fette di melanzane lasciandone fuoriuscire una parte, versare il ripieno e coprire con la parte sporgente delle melanzane. Mettere gli stampini in forno preriscaldato a 180° per circa 7  minuti. 

Se si vuole, si può guarnire con pomodorini freschi e basilico. Buon appetito!

domenica 29 ottobre 2017

Ricetta dei miei Crocchè di patate calabresi



Crocchè di patate calabresi


Questa volta vi propongo uno "sfizio" tipico della meravigliosa Calabria.

Un bel piatto di crocchè calabresi

Ingredienti (per 4 persone, circa 24 pezzi): 

750 gr di Patate
100 gr di Farina tipo 00
20 gr di Pecorino grattugiato
20 gr di Parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di Sale fino
1 Uovo
1 spicchio di Aglio
1 ciuffo di Prezzemolo
Olio di semi q.b.

Procedimento:

Lavare e lessare le patate. Una volta cotte, pelarle e passarle nell'apposito schiacciapatate che, nel frattempo, vi sarete procurati. Lasciare raffreddare ed unire l'aglio ed il prezzemolo, entrambi tritati. Aggiungere i formaggi, l'uovo, la farina setacciata ed il sale. Impastare il tutto con le mani e, una volta che il composto si è amalgamato, rimanendo sempre morbido, staccare delle piccole quantità e formare dei crocchè della lunghezza di circa 8-10 cm. A mano a mano che si compongono, passarli in altra farina ed immergeli nell'olio caldo. Quando saranno sufficientemente dorati, porgerli in un piatto con della carta assorbente. 

Mi raccomando, gustateli caldi!

lunedì 9 ottobre 2017

Ricetta del mio Timballo di fettuccine

Timballo di fettuccine


La ricetta di oggi è un vero e proprio "esperimento" che ho voluto provare qualche tempo fa, variando una vecchia ricetta tramandatami. Devo dire la verità, ha avuto successo e sono contenta di condividerla con voi.

Un'immagine del timballo di fettuccine aperto

Ingredienti (per 6 persone):

250 gr di Fettuccine all'uovo
300 gr di Carne macinata mista (maiale e vitello)
250 gr di Piselli
300 gr di Prosciutto cotto
600 ml di Panna da cucina
25 gr di Pancetta
50 gr di Parmigiano reggiano
100 gr di Pomodori pelati
1 Carota piccola
1 Cipolla piccola
1 gambo di Sedano
1 bicchierino di Vino bianco
6 cucchiai di Olio extravergine d'oliva
Sale q.b.

Procedimento:  

Mettere in una pentola le carote, il sedano e metà cipolla tagliata finemente insieme a cucchiai di olio e la carne macinata. Lasciare rosolare, dopodiché unire il sale, il vino bianco e far evaporare. Successivamente, aggiungere il pomodoro e cuocere il tutto per altri 10 minuti. Nel frattempo, cucinare a parte i piselli con la restante cipolla, olio, pancetta e sale. In una pentola con abbondante acqua calda e salata, cuocere per pochi minuti le fettuccine , scolarle al dente ed unire alla pasta entrambi i sughi ed il formaggio grattugiato. Mescolare il tutto, aggiungere la panna ed amalgamare bene il composto. Versare la pasta in un tegame per ciambella precedentemente ben imburrato e ricoperto con il prosciutto a fette. Una volta inserita la pasta, coprire con il restante prosciutto, mettere in forno preriscaldato a 150° per 20 minuti.

Buon appetito! 

domenica 10 settembre 2017

Ricetta delle mie Orecchiette al pesto di rucola e cozze


 Orecchiette al pesto di rucola e cozze


Oggi vi propongo una ricetta semplice e simpatica.  
Una bella immagine delle orecchiette


Ingredienti (per 4 persone):

300 gr di Orecchiette
1 Kg di Cozze
1 spicchio di Aglio
1 bicchierino di Vino bianco
Olio di oliva q.b.
Prezzemolo q.b.
Peperoncino q.b.

Ingredienti per il pesto:

200 gr di Rucola
100 gr di Mandorle tostate
50 gr di Parmigiano reggiano
50 gr di Pecorino
1 spicchio di Aglio
1/2 bicchiere di Olio di oliva 
Qualche cubetto di Ghiaccio
Sale q.b.

Occupiamoci prima del pesto. Inserire tutti gli ingredienti in un mixer e frullare. Nel frattempo, mettere in un tegame aglio, olio e, se si gradisce, del peperoncino. Lasciar dorare leggermente l'aglio ed unire le cozze (che, precedentemente, sono state pulite, scaldate e sgusciate), fate insaporire per un minuto. Aggiungere un rametto di prezzemolo e sfumare con il vino. A parte, cuocere le orecchiette nell'acqua che avrete, nel contempo, portato a bollore e salato. Qualche minuto prima della cottura, scolare e versare le orecchiette nella pentola dove avrete unito il sugo al pesto. Lasciare cuocere per 2 minuti. Concludere con una spolverata di formaggio, se si desidera, e qualche foglia di basilico.

Spero sia di vostro gradimento. Si può, ovviamente, personalizzare con il classico pesto a base di basilico e variando la tipologia di molluschi.